• Pietro Uva

Nicolò Rovella: il futuro della Juventus

Dopo aver parlato dell’ottimo inizio di stagione e delle grandi qualità di Manuel Locatelli, è giunto il momento di trattare le doti tecniche di uno dei maggiori prospetti del calcio italiano e della Juventus: Nicolò Rovella.


Acquistato dall’allora DS Fabio Paratici per una cifra intorno ai 22 milioni di euro dal Genoa, il classe 2001 è rimasto al Grifone per migliorare e acquisire maggiore esperienza prima del suo approdo sotto la Mole. Fino ad ora il numero 65 genoano sta ampiamente rispettando le aspettative. Dopo la stagione passata abbastanza altalenante, dovuta anche al rendimento complessivo della squadra, Rovella si è guadagnato la titolarità in quella corrente.

Il nativo di Segrate fino ad ora, ha giocato tutte e dieci le partite di Serie A con la maglia gialloblù mettendo in mostra tutte le sue doti qualitative. Punto fermo anche della nazionale under-21 italiana, il giovane centrocampista in questa stagione ha collezionato già tre assist, dimostrando anche una grande abilità sui calci piazzati. Dotato di una grande visione di gioco, Ballardini sembra puntare molto sulla giovane promessa italiana. Rovella infatti sta diventando una pedina fondamentale nello scacchiere tattico della compagine ligure, e grazie a questa continuità si cominciano ad intravedere dei miglioramenti nel suo modo di giocare. Ciò in cui deve ancora migliorare è sicuramente la finalizzazione e la continuità nell’arco dei 90’, ma ha tutte le carte in regola per diventare uno dei migliori nel panorama nazionale.


Si tratta sicuramente di un’ottima notizia per la Juventus. La Vecchia Signora quest’estate, ha preso la saggia decisione di permettere a Rovella di trovare maggiore continuità nel Genoa, per poi magari dargli la possibilità nel prossimo futuro, di indossare la maglia bianconera.

La società sembra puntare molto sulle qualità del ragazzo, e questo è dimostrato sia dalla cifra sborsata per il suo cartellino, sia dal non volerlo inserire in nessuna trattativa di mercato. Infatti, nell’ultima sessione estiva, secondo alcuni rumors, si pensava che la Juve avrebbe inserito il cartellino di Rovella nella trattativa col Sassuolo per Locatelli, proprio per abbassare le pretese del club neroverde (voci smentite da parte di entrambe le società).


Insomma, Nicolò Rovella per la Juventus è un vero e proprio patrimonio. Tenendo conto del grande potenziale del giovane calciatore, il suo futuro in maglia bianconera è assicurato. In quanto a giovani talenti per il domani, Massimiliano Allegri può sicuramente sorridere. Proprio nel reparto di centrocampo, che ha peccato maggiormente negli ultimi anni, si stanno pian piano facendo strada giocatori come Fagioli e Ranocchia.


Rispettivamente con le maglie di Cremonese e Vicenza, le due giovani promesse stanno disputando un ottimo campionato di Serie B, e grazie a queste prestazioni, potrebbero anche loro far parte della Juve del futuro.


In un centrocampo guidato da Locatelli e con la presenza in rosa di Rovella, Fagioli e Ranocchia, il futuro per la compagine piemontese pare essere più roseo che mai.

40 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti