• Danilo Ceci

Viavai Juve: il nostro punto della situazione sul mercato bianconero

Il 10 Luglio, giorno dell'inizio della prima fase del ritiro estivo alla Continassa, è ormai alle porte e la società è attivissima per regalare al neo-allenatore Maurizio Sarri una rosa quanto più possibile ultimata, soprattutto per quanto concerne i nuovi innesti.


L'obiettivo, difatti, è portarsi avanti col lavoro di "reclutamento", per poi dedicare la maggior parte del mese di luglio alle cessioni dei cosiddetti esuberi ed infine sistemare gli ultimi colpi in entrata nel tempo rimanente.


Pur non essendo ancora terminata, è stata una settimana molto movimentata in casa bianconera dalle parti del JMedical. Sono arrivate, nel giro di pochissimi giorni, le ufficialità di Luca Pellegrini, Adrien Rabiot, Aaron Ramsey (sebbene il suo tesseramento fosse ufficioso già da parecchi mesi), di un Gigi Buffon di ritorno, e di Merih Demiral, l'ultimo in ordine cronologico. Ed ora? I soli Traoré e Romero restano ancora in attesa di procedere alle visite mediche propedeutiche all'annuncio ufficiale, che dovrebbe essere solo questione di tempo, dal momento che gli accordi sul fronte società e giocatori sono totali. Entrambi i giovani talenti dovrebbero poi essere dirottati in prestito per la prossima stagione, rispettivamente a Sassuolo e a Genoa.



Il difensore centrale dell'Ajax Mathjis De Ligt e, sotto, Paul Pogba. La pista per il centrocampista francese si è complicata con gli ultimi arrivi.


Il prossimo obiettivo conclamato di Fabio Paratici è il gigante olandese di proprietà dell'Ajax, Matthijs De Ligt. L'affare ci risulta ormai prossimo alla fumata bianca. C'è già un accordo definito col giocatore (quinquennale a 12 milioni netti l'anno, bonus compresi) e col suo agente Mino Raiola, il quale percepirà 11 milioni di euro di commissione. L'ultimo scoglio è rappresentato dall'intesa finale con l'Ajax, ma da quanto raccolto in esclusiva nelle ultime ore la cifra definitiva dovrebbe aggirarsi su 65 milioni più di 10 di bonus facilmente raggiungibili e il giocatore dovrebbe sbarcare in Italia già entro domenica, per poi cominciare il ritiro coi suoi nuovi compagni di squadra. Fattibilità affare: 99%


Cosa c'è di vero su Chiesa? Negli ultimi giorni c'è stato un incontro interlocutorio tra Paratici e la nuova dirigenza viola, ufficialmente di tipo esplorativo. In realtà vige una promessa tra l'esterno d'attacco classe '97 e la precedente proprietà dei Della Valle di essere ceduto in questa sessione di mercato. Chiesa ha scelto la Juve ormai da tempo e da quanto filtra, malgrado le dichiarazioni di facciata del neo-presidente italoamericano Commisso, il calciatore figlio d'arte verrà accontentato. Bisogna attendere il suo ritorno in Italia e l'incontro tra le parti ma l'affare si farà, la Juve non ha intenzione di mollare la presa. Fattibilità affare: 70%


Il punto su Zaniolo: Il giovane talento classe '99 non ha ancora rinnovato con la Roma e la chiamata della Juve lo alletta molto. Tra giallorossi e bianconeri è in corso ormai da giorni un asse di mercato, sancito dallo scambio Pellegrini-Spinazzola, e molto probabilmente non ancora concluso. Paratici adora Zaniolo, alla Roma interessano Higuain - a patto che si convinca ad accettare altre soluzioni italiane - e Perin, se dovesse sfumare l'opzione Pau Lopez del Betis per i giallorossi. La distanza tra domanda e offerta per Zaniolo è ampia: l'offerta è di 35-40 milioni, la domanda si attesta almeno sui 10-15 in più. La situazione resta da monitorare e non si escludono accordi, formali e non, anche per la prossima stagione. Fattibilità affare: 40%


Icardi vede la Juve? Confermato l'incontro ad Ibiza tra Paratici e Wanda Nara per Mauro Icardi. Il dirigente piacentino ha confermato il gradimento per il bomber argentino, ma solo a cifre estremamente vantaggiose e senza alcun tipo di fretta. I bianconeri vogliono attendere agosto, sia per far sì che cali ulteriormente il costo del cartellino del giocatore, che per prendersi del tempo per valutare alcune soluzioni interne (Dybala o Ronaldo punte?). Fatto sta che la Juve ha fiutato l'affare e difficilmente si farà scappare Icardi, il quale ha peraltro già fatto sapere al suo attuale club di non voler lasciare l'Italia e che, nello specifico, sarebbe disposto a trasferirsi solo a Torino, sponda bianconera. Fattibilità affare: 60%


Pogba: realtà o fantamercato? Di vero c'è il gradimento e la volontà totale del fenomeno francese di riabbracciare la Juve. Mino Raiola quest'anno è tornato a fare molti affari alla Continassa e sarebbe sicuramente ben propenso a riportare Paul a Torino. La verità è che le richieste esose per lo stipendio e dello United per il cartellino, unite all'arrivo di Adrien Rabiot, momentaneamente chiudono completamente al #Pogback. Potrebbero riaprirsi degli spiragli solo se oltre a Matuidi e Khedira partisse a sorpresa anche uno tra Pjanic ed Emre Can, ma al momento ci pare un'ipotesi quantomeno fantasiosa. Ciò sempre ammesso che nel frattempo uno scatenato Real Madrid non si muova con decisione per l'attuale calciatore del Manchester United. Fattibilità affare: 10%


Chi ha le valigie in mano? Si prospettano essere numerose le partenze in casa Juve e il duo Paratici-Nedved avrà l'arduo compito di trovare delle sistemazioni che soddisfino quanto più possibile i diretti interessati e le casse del club. Ma andiamo per ordine:

Il ritorno a casa di Buffon chiude alla permanenza di Mattia Perin. Il portiere classe '92 ha già rifiutato le offerte portoghesi di Porto e Benfica ed ha comunicato al club la sua volontà di restare in Italia. Roma e Fiorentina le ipotesi più accreditate. Con l'arrivo certo di Demiral e probabile di De Ligt le maglie del pacchetto centrali si stringono sempre di più ed uno tra Bonucci e Rugani potrebbe partire. Richieste di informazioni dalla Premier per il primo e qualche timido interessamento dalla A per il secondo, ma sin qui nulla di consistente. Joao Cancelo potrebbe inaspettatamente restare. Dopo la ricca plusvalenza ottenuta dai bianconeri per Spinazzola non permane la necessità economica di cedere l'esterno portoghese, che quindi è in procinto di continuare la sua avventura a Torino, a meno di maxi offerte a partire 60 milioni.

I due partenti certi a centrocampo si chiamano Sami Khedira e Blaise Matuidi. Per il tedesco, che ha ricevuto numerose richieste da Turchia, Cina e America, si studia una rescissione consensuale del contratto, mentre per il campione del mondo francese è vivo l'interesse del Manchester United, così come dell'Al-Duhail, club arabo in cui milita da gennaio il suo amico Mehdi Benatia. I principali esuberi in attacco sono Gonzalo Higuain, del quale abbiamo già parlato in precedenza e Mario Mandzukic. Il croato ha già rifiutato ricche offerte cinesi e cerca una nuova sfida in un club che possa permettergli di giocare ancora a medio-alti livelli. Il sondaggio più fresco ed insistente, ma non ancora concretizzatosi in un'offerta, è quello del Borussia Dortmund, meta graditissima dall'ex Bayern.

Incerto il futuro di Juan Cuadrado, il quale può restare con rinnovo e adeguamento del contratto o trasferirsi altrove, magari proprio all'Inter dal suo storico estimatore Antonio Conte. Si cerca un acquirente in Italia per Marko Pjaca che si arroghi per lui un prestito con diritto di riscatto.


497 visualizzazioni
  • Bianco Instagram Icona
  • YouTube - Bianco Circle

Questo sito non è in alcun modo autorizzato o connesso con la Juventus F.C. S.p.A.


This website is in no way authorised or connected with Juventus F.C. S.p.A.

©2019 by Juniverse. Proudly created with Wix.com