• Nicola Garzarella

Tommaso Barbieri, il terzino del futuro per la Juventus

Tommaso Barbieri è ufficialmente un nuovo giocatore della Juventus. Il terzino classe 2002 ex Novara oggi sosterrà le visite mediche di rito e già da domani sarà agli ordini di Zauli in under 23. Un acquisto di prospettiva per i bianconeri che si sono assicurati uno dei migliori prospetti italiani in circolazione in un ruolo, quello di esterno basso, che sta assumendo sempre maggiore importanza nel calcio moderno. Conosciamo meglio il neo juventino.


Il lato economico


Un milione e mezzo di euro. Questa è la cifra che la Juventus ha versato nelle casse del Novara per liberare il gioiellino neo-diciottenne. Un'operazione che di sicuro non scalda il cuore dei tifosi, in attesa di nomi più altisonanti, però di sicuro non è da sottovalutare.


Barbieri infatti è nei radar bianconeri da più di un anno (ha anche giocato un'amichevole proprio contro la Juve un anno fa). Per assicurarselo Paratici e soci hanno dovuto bruciare la concorrenza di squadre come Chelsea, Fiorentina, Inter, Milan ed Atletico Madrid. Proprio i madrileni sembravano avere in pugno il calciatore prima dello sprint definitivo della Juventus che, dopo un lungo corteggiamento, ha convinto Barbieri, ed il Novara, della bontà del progetto garantendogli un ruolo di primo piano in u23 e, probabilmente, anche qualche viaggio in prima squadra.


Chi è Tommaso Barbieri?





Un predestinato. Il ragazzo è abituato a bruciare le tappe: nella passata stagione infatti, pur avendo iniziato nell'under 17, ha collezionato 17 presenze in Serie C togliendosi anche la soddisfazione di realizzare il primo gol tra i professionisti contro l'Albinoleffe.


Barbieri inizia la sua carriera da esterno alto ma ben presto viene spostato a terzino con risultati eccellenti. Il neo bianconero è un mix perfetto di resistenza e rapidità, abile nello strappo palla al piede e con discreti doti di palleggio. Intelligente in anticipo il neo bianconero sfrutta spesso la sua fisicità (181cm) per fare la voce grossa anche sulle palle alte. In fase difensiva è già molto maturo: oltre al già citato anticipo il ragazzo è solido in fase di copertura e si disimpegna con buoni risultati anche sulla fascia opposta pur prediligendo sempre la sua amata destra.


Per quanto concerne la fase offensiva invece Barbieri può essere considerato un diamante grezzo. Ha il passo giusto per poter diventare un esterno a tutta fascia ma il suo ruolo naturale è anche quello dove ha maggiori margini di crescita. Crossa molto bene col destro e con il sinistro (seppur questo sia il "piede debole") e ha un ottimo senso della posizione che gli permette di occupare le zone giuste in area. Il tiro ha già ora la giusta potenza ma con lo sviluppo (fisico e tecnico) potrebbe diventare particolarmente efficiente.


Barbieri ha tutto per diventare una delle migliori versioni italiane del cosiddetto "full-back", il terzino in grado di essere decisivo in entrambe le fasi di gioco. La buona tecnica di base gli consentirà in futuro, qualora lo volesse, di interpretare più ruoli con egual fortuna. La duttilità tattica è sempre più richiesta, soprattutto agli esterni, e l'ex Novara ha tutti gli strumenti giusti per poter emergere come prospetto top in un ruolo in cui, tanto alla Juventus quanto in Nazionale (dove è già nel giro dell'Under 18), la concorrenza non è poi molto folta.


Zauli avrà quindi a disposizione un diamante grezzo la cui luce però pare già essere abbagliante. Inoltre il ragazzo non dovrebbe avere troppi problemi di adattamento essendo la Serie C un campionato che conosce ormai come le sue tasche e non mi stupirei se divenisse subito pedina imprescindibile nello scacchiere tattico del tecnico ex-Primavera.


Piccola nota a margine: i miti del giovane Barbieri sono Trent-Alexander Arnold e Joao Cancelo, due dei migliori terzini al mondo. Se il buongiorno si vede dal mattino per la Juventus la giornata sembra promettere benissimo.

  • Bianco Instagram Icona
  • YouTube - Bianco Circle

Questo sito non è in alcun modo autorizzato o connesso con la Juventus F.C. S.p.A.


This website is in no way authorised or connected with Juventus F.C. S.p.A.

©2019 by Juniverse. Proudly created with Wix.com