• Redazione

Roma – Juventus 1-2: vittoria sofferta che ci riporta al primo posto in classifica

(di Pietro Uva)


Serviva una grande prova per battere la Roma in un campo complicato come quello dell'Olimpico. Così non è stato (almeno in parte), ma alla fine i bianconeri sono riusciti a strappare tre punti importantissimi, dando continuità ai risultati e mandando un chiaro segnale a Inter e Lazio proclamandosi campioni d’inverno.

Mister Sarri ripropone la stessa formazione uscita vincente nella scorsa giornata contro il Cagliari, dando fiducia a Rabiot e Ramsey, sempre più in netto miglioramento rispetto all'inizio di stagione.

Fonseca risponde con il solito 4-2-3-1, in cerca di rivalsa dopo l’ultima sconfitta casalinga contro il Torino.

I bianconeri iniziano subito forte, passando in vantaggio al terzo minuto: Dybala su calcio da fermo dalla sinistra trova la zampata di Demiral, che sfrutta la disattenzione della difesa giallorossa e segna la sua prima rete in maglia bianconera.

Lo 0-2 arriva sette minuti dopo grazie ad un ottimo pressing alto sui portatori di palla avversari. Dybala al limite dell'area strappa il pallone a Veretout, si avventura verso la porta e viene travolto dallo stesso difensore francese. Guida non ha dubbi e concede il calcio di rigore, trasformato dal solito Cristiano Ronaldo.

La ripresa sembra andare sulla falsa riga della prima, con la squadra di Sarri chiusa in difesa e pronta a ripartire in contropiede, e la Roma che tenta tanti tiri senza centrare quasi mai lo specchio della porta. Dopo un paio di clamorose occasioni sbagliate dalla Juve, la partita svolta con il calcio di rigore assegnato alla Roma, provocato dal tocco con il braccio di Alex Sandro su un colpo di testa ravvicinato di Ünder (prima vera occasione pericolosa creata dai padroni di casa). Perotti accorcia le distanze battendo Szczęsny e i giallorossi tentano la reazione, senza mai risultare concreti. Gli undici di Sarri sprecano molto e si vedono annullare per fuorigioco il gol del 3-1 di Higuain, subentrato a Dybala. Il match termina così sul risultato di 1-2.

Il match, che lasciava presagire grande spettacolo, propone solamente tante disattenzioni da entrambe le parti, con i bianconeri che non riescono a sfruttare in contropiede gli spazi concessi dagli avversari. Vittime di due gravi infortuni al legamento crociato, escono dal campo anzitempo Demiral e Zaniolo, ai quali facciamo i migliori auguri di pronta guarigione. Buona la prova dei nostri centrali difensivi, in particolar modo quella di De Ligt, entrato a metà primo tempo al posto dello sfortunato Demiral, e autore di un anticipo fondamentale su Dzeko davanti la porta nei minuti di recupero. In crescita Ramsey e Rabiot, ai quali va dato il tempo occorrente per vederli al top della condizione; normale amministrazione per Matuidi, Alex Sandro ed il subentrato Danilo; non bene Pjanic e Cuadrado autori di un paio di errori potenzialmente fatali; molto bene Ronaldo, capace di mandare in tilt la difesa romanista, il quale tocca quota 14 gol in campionato; benissimo Dybala, fa assist, si procura il rigore, è sempre nel vivo del gioco e sfoggia un eccellente stato di forma.

La Juventus con questa vittoria conclude il girone di andata al primo posto con 48 punti. Non pochi, ma la strada per migliorare sulla copertura e sul piano del gioco è ancora lunga. Il percorso tracciato dalla squadra di Sarri sembra essere al momento quello giusto, ma siamo appena a metà dell'opera e servirà ancor più impegno da parte di tutti per raggiungere gli obiettivi stagionali.

MVP: Paulo Dybala


27 visualizzazioni
  • Bianco Instagram Icona
  • YouTube - Bianco Circle

Questo sito non è in alcun modo autorizzato o connesso con la Juventus F.C. S.p.A.


This website is in no way authorised or connected with Juventus F.C. S.p.A.

©2019 by Juniverse. Proudly created with Wix.com