• Pasquale Troiano

Milan – Juve: un’occasione da non farsi sfuggire con un occhio al mercato

Si avvicina una sfida importantissima per i bianconeri, un’occasione da non lasciarsi sfuggire. Vincendo domenica sera a San Siro, la Madama si porterebbe a sole 4 lunghezze dai rossoneri, rientrando a pieno titolo nella lotta per l’accesso in Champions League prima della pausa per le nazionali. Allo stesso tempo ci stiamo avviando verso la fase finale del mercato invernale, e pare che si stiano sbloccando un paio di trattative: Ramsey in uscita e Zakaria in entrata, con fari accesi sulla situazione Arthur, connessa a doppio filo con la trattativa per lo svizzero.


IL BIG MATCH

La squadra allenata da Allegri è in un buon periodo di forma, lo dimostrano i 9 risultati utili consecutivi in campionato, testimoni di una ritrovata solidità e di una fase realizzativa che sembra essersi finalmente sbloccata. Per arrivare tra le prime quattro c’è bisogno di continuità - la famosa “velocità di crociera” di cui parla Allegri - e non sono più ammessi passi falsi, specialmente con le medio piccole del campionato.

Di fronte ecco il Milan, un gruppo squadra molto più oleato e collaudato, ma reduce dalla sconfitta rocambolesca e densa di polemiche contro lo Spezia. I leader della squadra dovranno trascinare i compagni - un nome su tutti, Paulo Dybala - per dare l’ennesima dimostrazione del suo valore e del suo peso specifico. La sfida è delle più ardue, ma l’occasione è troppo ghiotta per non tentare il colpaccio.


LA FINESTRA DI MERCATO

Sul fronte calciomercato abbiamo assistito finora ad un sostanziale immobilismo della Juventus, un po' perché di occasioni soddisfacenti ce ne sono poche, un po' perché si vorrebbe risparmiare qualcosa per investire bene in estate.

Il Diktat in dirigenza è: se non esce nessuno non entra nessuno.


In questo senso da monitorare la situazione di Ramsey che, finalmente guarito dal Covid, sembra pronto a fare le valigie direzione Crystal Palace.


L’altra pista sul fronte cessioni riguarda Arthur, in cerca di spazio e titolarità che Allegri non sembra intenzionato a concedergli, almeno per ora: su di lui c’è il pressing serrato dell’Arsenal che lo vorrebbe 5 mesi in prestito pagando il suo ingaggio (si segnala l’avvistamento del suo agente Pastorello nella sede dei Gunners). Il brasiliano sembra propenso alla destinazione, ma la Vecchia Signora un po' di meno.

In caso di fumata bianca, il nome più caldo in entrata è quello di Denis Zakaria, centrocampista in scadenza col Borussia Mönchengladbach e protagonista di un ottimo europeo, che potrebbe arrivare a Torino in anticipo con un piccolo indennizzo ai tedeschi.


La situazione mercato non sembra prevedere trasferimenti funambolici, quindi meglio accantonare il tutto per un paio di giorni e concentrarsi sul come affossare il diavolo e riaccendere la lotta ai primi posti.

61 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti