• Elia Robino

Ludus interruptus


Lo so, non mi fa onore ma non ce la faccio proprio. Ci metto tutta la mia buona volontà, lo giuro sugli Dei del calcio, ma ormai in questa stagione la mia soglia di sopportazione è uguale all’autonomia aerobica di Alex Sandro: sessanta minuti, quando va bene.


Ieri contro l’Udinese sono durato ancora meno: è bastato un tempo per farmi calare le armi e cambiare canale con un laconico commento “questa partita non la vinciamo nemmeno se la giochiamo cento volte”.


Evidentemente era la centounesima, ma questo non cambia la sostanza delle cose. È un anno sportivo che il campo mi racconta le stesse cose, un anno dove non c’è una vera formazione titolare, dove se riusciamo a fare un po’ di pressing ci dimentichiamo come si passa un pallone e quando facciamo tre passaggi in fila ci saltano come birilli perché andiamo completamente fuori fase nella riaggressione del possesso.


Sono stanco di sentire in ogni telecronaca l’esaltazione dell’attaccante mediocre di turno che ha come unico merito quello di avere interiorizzato due movimenti base da scuola calcio, sarebbe forse più corretto prendere a pernacchie la nostra fase difensiva che tende a fare tutto da sola, ma comprendo le esigenze stilistiche dei cronisti.


Comunque, alla fine, pare che la partita sia stata vinta grazie al solito Cristiano Ronaldo.


Mentirei se dicessi che non abbia recuperato la fine del secondo tempo, alla fine sono solo un innamorato offeso, non sono ancora pronto – e mai lo sarò – a lasciare andare del tutto la Juventus, però fa ridere che mentre le squadre normali nei loro “dieci minuti di follia” perdono le partite noi nei nostri dieci le vinciamo.


Purtroppo quest’anno è stato e sarà ancora per le prossime giornate così: la mediocrità la norma, la prestazione l’eccezione.


Sono stanco di vedere questa squadra giocare svogliata e spaesata e so già che anche le prossime partite saranno per me un ludus interruptus, è una questione di sanità mentale.

Se c’è davvero la fuori c’è ancora qualcuno che riesce ancora a vedere #FinoAllaFine le partite della Juventus sappia che ha il mio rispetto, ma non la mia invidia.

130 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti