• Lino Basso

La maglia bianconera e il numero 10: storia di una predestinata

Doveva essere la stagione più lottata, quella più dura sotto tutti gli aspetti, da photofinish. Forse tutte queste circostanze devono aver caricato notevolmente Cristiana Girelli, autentica bomber della Juventus Women e della Nazionale.


Girelli approda in bianconero nel luglio 2018, dopo cinque anni al Brescia colmi di vittorie e trofei. Arriva alla Juve prendendosi quel numero dieci che ha avuto anche in maglia biancoblu, ma che in casa bianconera è simbolo di eccellenza e leadership, caratteristiche che hanno riassunto al meglio la stagione 2019-2020 dell'attaccante bresciana.


Dopo aver realizzato quindici reti, tra campionato e Coppa Italia al suo primo anno in bianconero, in questa stagione Girelli non solo ha migliorato il suo ruolino di marcia, ma si è presa sulle spalle tutto il peso dell'attacco juventino in una prima parte di stagione che ha visto la pesante assenza di Barbara Bonansea per infortunio, e l'inatteso arrivederci di Eniola Aluko.


Incisiva più che mai, il numero dieci della Juventus Women è rimasta a secco soltanto in tre gare su sedici disputate in campionato, contribuendo anche alla conquista della Supercoppa Italiana a ottobre contro la Fiorentina, aprendo le marcature di una partita che era da vincere a tutti i costi, considerando la sconfitta dell'anno scorso proprio contro la formazione viola.





Una preziosa e importantissima pedina anche nello scacchiere azzurro, dove ha confermato di essere il "pericolo" numero uno dell'attacco della Nazionale dopo la tripletta nel Mondiale di Francia contro la Giamaica. Durante le gare di qualificazione a Euro 2021 - anche se con ogni probabilità, bisognerà chiamarlo Euro 2022 - Girelli si è ripetuta contro Georgia, Malta e Bosnia, per poi lasciare il segno anche nella recevnte Algarve Cup, uno dei tornei amichevoli più importanti per nazioni.


Cristiana segna il gol decisivo nella sfida contro il Portogallo e contribuisce al raggiungimento della finale, poi non disputata a causa dell'emergenza legata al Coronavirus, andando a segno nella semifinale con la Nuova Zelanda. L'interruzione dell'annata calcistica femminile in corso giunge quindi in un momento di straordinaria forma per Cristiana.





Nell'attesa di capire se la stagione in corso potrà avere la sua conclusione o - in caso contrario - l'annullamento con un arrivederci ad agosto, Girelli è una seria candidata al premio di miglior giocatrice della stagione. La storia bianconera ci insegna che l'indossare la maglia numero dieci è un privilegio per pochi eletti.


Non solo, ma è anche sinonimo di grande responsabilità, che molti hanno saputo tramutarla in vittorie: da Sivori a Gentile, passando per Cuccureddu e Scirea, continuando con Brady, Platini, Laudrup, Roberto Baggio, Del Piero, Tevez, Pogba e Dybala, solo per citarne alcuni. Anche nella squadra femminile, c'è chi sa reggere il peso di una maglia pesante e onorarla nel migliore dei modi, e il suo nome, è Cristiana Girelli.


130 visualizzazioni
  • Bianco Instagram Icona
  • YouTube - Bianco Circle

Questo sito non è in alcun modo autorizzato o connesso con la Juventus F.C. S.p.A.


This website is in no way authorised or connected with Juventus F.C. S.p.A.

©2019 by Juniverse. Proudly created with Wix.com