• Francesco Rea

Juve – Verona, più di un grattacapo per Pirlo. La riscossa affidata ai giovani?

I bianconeri arrivano alla sfida con gli uomini di Juric con molte defezioni di formazione, soprattutto in difesa dove Pirlo dovrà fare a meno di molti titolari: gli infortunati Bonucci, Chiellini e Cuadrado, oltre a Danilo squalificato. Anche nel reparto offensivo la coperta rimane corta, con Ronaldo unica punta di ruolo.

Probabilmente avremo l’opportunità di vedere qualche volto nuovo e di poter ammirare ancora le giocate del giovane Fagioli, dopo l’ottimo esordio avvenuto la scorsa settimana contro il Crotone.


Per il terzo anno consecutivo arriviamo nel momento clou della stagione con l’infermeria piena e molti giocatori fuori forma, nonostante l’acclamato ritorno del professor Bertelli.

Questo rende ancora più complicato il lavoro dello staff tecnico, limitato nelle scelte a disposizione e impossibilitato ad effettuare quelle rotazioni che possono rivelarsi determinanti in periodi di impegni ravvicinati (con il recupero della partita con il Napoli, nei prossimi trenta giorni scenderemo in campo nove volte).


Il calendario compresso può essere una delle cause dei numerosi infortuni incorsi, se a questo si aggiunge la totale mancanza di preparazione atletica pre-campionato, possiamo sollevare lo staff da particolari responsabilità.


Da non sottovalutare però l’impatto sulle ultime prestazioni della squadra, spesso rimaneggiata e con numerosi giocatori fuori ruolo. Raramente Pirlo ha potuto scegliere in piena libertà e dare continuità ad un preciso assetto tattico.


Interessante capire come il Mister voglia far fronte alle assenze nel reparto difensivo, in particolare pensando alla fase di possesso: l’impiego dal primo minuto di Dragusin potrebbe significare abbandonare l’asimmetria nella disposizione tattica, discorso diverso se verranno coinvolti nell’uscita bassa Chiesa e/o Bernardeschi. Meno probabile, ma certamente da non escludere l’arretramento di Mckennie (ruolo già ricoperto nello Schalke 04).


Il pressing alto a tutto campo del Verona, spesso imposto da Juric nelle gare casalinghe, può rappresentare uno stress test complicato da gestire.

Se i problemi di formazione sono fonte di molti dubbi per Pirlo, il Mister sembra avere le idee chiare sugli obbiettivi da perseguire. A differenza di alcuni suoi colleghi, nella consueta conferenza pre-partita l’allenatore bianconero non si nasconde: "Scudetto? Nello spogliatoio se ne parla e sappiamo che è un nostro obiettivo. Dobbiamo continuare a inseguirlo, è alla nostra portata. Siamo la Juventus e dobbiamo continuare fino alla fine”

56 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
  • Bianco Instagram Icona
  • YouTube - Bianco Circle

Questo sito non è in alcun modo autorizzato o connesso con la Juventus F.C. S.p.A.


This website is in no way authorised or connected with Juventus F.C. S.p.A.

©2019 by Juniverse. Proudly created with Wix.com