• Danilo Ceci

Juve U23 - Albinoleffe: i bianconeri, travolti dalle assenze, non vanno oltre il pari

Difficile immaginare una situazione di emergenza superiore a quella che ha dovuto fronteggiare la Juventus U23 negli ultimi giorni, in particolare nella serata di ieri.


Forte di due successi nelle prime due gare di campionato, la squadra di Zauli stava lavorando alacremente durante l'ultima pausa nazionali per preparare al meglio la sfida contro l'Albinoleffe, ma il contagio da coronavirus, che ha coinvolto lo stesso allenatore, un membro dello staff e 5 giocatori (Bucosse, Dragusin, Barbieri, Lucas Rosa e Wesley), ha reso la strada in netta salita.


A complicare il tutto la circostanza analoga che ha messo a soqquadro la prima squadra, chiamata ad attingere ad alcuni calciatori delle sue selezioni giovanili e privando di conseguenza l'U23 di ulteriori risorse.


Mirko Conte, vice di Zauli, è riuscito tuttavia a schierare un 11 titolare di tutto rispetto, a testimonianza della grande profondità d'organico di cui dispone la squadra quest'anno. Gli under 19 convocati sono stati ovviamente moltissimi, ed alcuni di loro hanno avuto anche modo di mettere in mostra le proprie qualità nel calcio professionistico di serie C.


La Juventus ha portato a casa un 1-1 che le va un po' stretto, visto l'intero canovaccio della partita, che ha visto i padroni di casa ben calati nel ruolo di principali protagonisti per tutti i 90'. L'Albinoleffe, da fortunata comparsa, ha guadagnato un punto immeritato, ma è stata abile a capitalizzare quel poco che è stata in grado di creare e a fare buona guardia nelle proprie retrovie. Al resto, per loro, ci ha pensato la buona sorte.





Formazioni e tabellino marcatori:


Juventus U23 (3-4-2-1): Israel; Delli Carri (69′ Del Sole), Alcibiade, Coccolo; Di Pardo, Leone, Ranocchia, Felix Correia; Mosti (90′ Troiano), Tongya (46′ Petrelli); Marques (69′ Da Graca). All. Conte. A disp. Nocchi, Garofani, Capellini, Parodi, Gozzi, Barrenechea, Sekulov, Leo


Albinoleffe (3-5-2): Savini; Canestrelli, Mondonico, Cerini; Gusu, Nichetti, Genevier, Giorgione, Tomaselli; Manconi (60′ Gabbianelli), Cori (79′ Galeandro). All. Zaffaroni. A disp. Brevi, Caruso, Berbenni, Maffi, Piccoli, Miculi Ghezzi


Reti: 32′ Cori rig. (A), 75′ Del Sole rig. (J).


La luce più abbagliante del Moccagatta non è stata quella dei fari, ma ancora una volta quella di Felix Correia, dal quale passano tutti i palloni e nascono tutti i pericoli dei suoi. Lui è quel tipo di giocatore che cambia il volto di una squadra, che brilla di luce propria e mette i propri compagni nelle condizioni di far del male, quello che ti augureresti di non dover mai trovare contro.


È stato una spina nel fianco costante per i bergamaschi con le sue accelerazioni brucianti e conclusioni improvvise. Guardandolo giocare, ci si chiedeva perché non fosse anche lui a Crotone con Morata & co.


Di buonissimo livello anche la prova dei 3 centrali difensivi - Delli Carri, Alcibiade e Coccolo - sempre bravi ad accorciare in avanti e a fare quel tipo di difesa aggressiva tanto cara a mister Zauli.


In evidente crescita l'esterno destro Di Pardo ('99) - specialmente dal punto di vista tecnico e nella consapevolezza dei propri mezzi - e Pippo Ranocchia ('01), perno ormai fondamentale del centrocampo, che riesce con le sue geometrie a regalare gusto e ariosità alla manovra.


Molto emozionato il 2002 Tongya al primo esordio da titolare in U23, forse troppo. Non ha mancato di impegno e propositività, ma è evidente necessiti ancora di quel normale processo di maturazione che possa portarlo ad essere pronto per giocare tra i grandi. Stesso discorso vale per gli U19 subentrati, Da Graca e Petrelli, sebbene quest'ultimo si sia guadagnato con mestiere il penalty dell'1-1.


Bocciato Israel, colpevole di una rovinosa uscita a vuoto su calcio di punizione, durante la quale ha travolto un giocatore avversario e causato il rigore dell'1-0 per L'Albinoleffe, trasformato da Cori.


7 punti conquistati in 3 gare per i ragazzi di Zauli, partiti forte sia dal punto di vista dei risultati che delle prestazioni, ma la strada è lunga oltre che impervia, e già mercoledì alle 20:45 c'è un nuovo crocevia importante, chiamato Pro Vercelli.

84 visualizzazioni
  • Bianco Instagram Icona
  • YouTube - Bianco Circle

Questo sito non è in alcun modo autorizzato o connesso con la Juventus F.C. S.p.A.


This website is in no way authorised or connected with Juventus F.C. S.p.A.

©2019 by Juniverse. Proudly created with Wix.com