• Michela Vargiu

Juve-Ramsey, divorzio già a gennaio?




L’ennesima dichiarazione di Aaron Ramsey ha sottolineato le tensioni tra il gallese e la società bianconera. La sua esperienza alla Juventus è stata caratterizzata da un problema atletico dopo l’altro, un discreto inizio nel 2019, qualche buona prestazione e poi ancora problemi atletici, difficoltà ad adattarsi e di nuovo problemi atletici.


Ramsey, sempre più lontano dalla Juventus, da marzo a oggi ha giocato più minuti con il Galles che con la Signora, situazione paradossale per cui il gallese ha attribuito meriti allo staff della sua nazionale, mettendo sotto accusa la gestione della Juventus.


“In Nazionale sanno tirare fuori il meglio di me aiutandomi a giocare tante partite consecutive, sono gestito correttamente e ho l’opportunità di giocare molte partite.

Il recupero è una parte importante per me, quando le mie prestazioni in campo sono elevate ho bisogno di riposo e non di affaticarmi nelle partite successive.”


Parole che hanno suscitato la rabbia dei tifosi e hanno evidenziato ancora una volta la lontananza tra il club e il giocatore, che ad oggi spinge per il ritorno in Inghilterra, così come la Madama, che considerato l’ingaggio di Ramsey vorrebbe liberarsene già a gennaio liberando un posto per il centrocampista che manca alla squadra.


Insomma, un divorzio che farebbe bene a entrambe le parti e che potrebbe essere agevolato proprio dalle prestazioni del gallese in nazionale, dato che, con la Juventus, ha dimostrato ben poco dal 2019 a oggi.

0 visualizzazioni0 commenti