• Redazione

J-Women: ripartenza col botto

(di Francesco Lenardon)


Archiviate le feste, è di nuovo campionato per la Juventus Women di Rita Guarino, ospite del Tavagnacco per l’undicesima ed ultima gara del girone di andata. Dopo le ultime due edizioni disputate allo Stadio Friuli di Udine, in vista della contemporaneità del match tra Udinese e Sassuolo, il campo di battaglia di quest’anno è lo Stadio “Nereo Rocco” di Trieste. Oltre 2000 gli spettatori presenti.


L'influenzata n° 1 Laura Giuliani, lascia i guantoni alla croata Doris Bacic; solita linea a 4 con Hyryynen, Sembrant e Boattin ad affiancare il capitano Sara Gama, nativa proprio del capoluogo giuliano. In mediana con Pedersen ci sono Caruso (46’ Bonansea) e Rosucci, davanti solito tridente con Cernoia, Maria Alves (57’ Zamanian) e Cristiana Girelli (75’ Staskova).

Il Tavagnacco di Mister Luca Lugnan risponde con un più coperto 4-4-2: Capelletti; Kato, Kunisawa, Veritti, Donda (57’ Blasoni); Chandarana, Brignoli (69’ Tibaut), Puglisi, Babnik (75’ Kongouli); Benedetti, Ferin. Come da pronostico l’avvio è targato Juventus: da un corner di Cernoia, Pedersen impatta di testa ma Capelletti blocca centralmente. Al quarto d’ora però è il Tavagnacco a passare in vantaggio con la rete di Chandarana, che supera Sembrant ed infila Bacic sul palo lungo. La reazione bianconera non si fa attendere e al minuto 33 Cristiana Girelli trasforma un calcio di rigore procurato da Cernoia: per lei 11 gol in altrettante gare. Due minuti più tardi Maria Alves, servita sulla destra, si libera e spara al centro verso Martina Rosucci, che in scivolata firma il momentaneo 1-2. Inserimento perfetto della n°8 bianconera. Nel finale di frazione ci riprova Girelli di testa ma il pallone è alto.

Stesso copione nella ripresa: difesa alta del Tavagnacco, palla lunga di Girelli per Alves che in velocità entra in area e supera Capelletti con un tocco morbido: 1-3. Poco dopo Bonansea, subentrata a Caruso, aggancia sulla trequarti e prova lo sfondamento centrale ma viene fermata al momento di calciare. L’appuntamento col poker è solo rimandato, perché proprio BB11 serve al neo-acquisto Zamanian il pallone dell’1-4. Con un gran diagonale, l’ex giocatrice del Paris Saint-Germain festeggia nel miglior modo il suo esordio in bianconero. Nel finale c’è spazio anche per la manita, firmata dal mancino di Valentina Cernoia dopo una discesa sulla sinistra di Pedersen.

La ripresa del torneo ha sempre visto qualche big incappare in passi falsi, ma nonostante lo svantaggio iniziale la Juventus reindirizza subito la gara sui binari giusti mantenendo il controllo totale del match, in particolare contro un Tavagnacco capace di vincere in casa della Florentia-San Gimignano nell'ultima giornata. Dato positivo per le bianconere è lo stile di gioco, che inizia ad essere sempre più delineato e riconoscibile: pedina fondamentale in tutto ciò è Valentina Cernoia. Oltre a gol e assist, la nostra n° 7 sta dando un grande contributo in avvio di azione. Come visto ampiamente in stagione è spesso lei ad innescare gli esterni in modo decisivo permettendo alle compagne di trovare con una certa facilità l’ultimo passaggio per il gol. Prova lampante di ciò sono le azioni della seconda e quarta rete della gara. Ottimo infine anche oggi l’ingresso di Bonansea e soprattutto l’esordio della promettente Annahita Zamanian - classe 1998 arrivata dal Paris Saint-Germain nell'ultima sessione di mercato -, che sembra mostrare già un ottimo inserimento in squadra. Invariata la classifica, con la Fiorentina prima inseguitrice a sei punti di distanza. Prossimo appuntamento fissato per domenica 19 gennaio in casa dell’Empoli alle 12:30. Dopo il Nereo Rocco di Trieste, è il turno di un altro importante palcoscenico per le nostre ragazze: la sfida infatti si disputerà allo Stadio Castellani di Empoli.

Fino alla fine!

0 visualizzazioni
  • Bianco Instagram Icona

©2019 by Juniverse. Proudly created with Wix.com

Questo sito non è in alcun modo autorizzato o connesso con la Juventus F.C. S.p.A.


This website is in no way authorised or connected with Juventus F.C. S.p.A.