• Redazione

J-Women: Goleada in Coppa Italia

(di Francesco Lenardon)


Ci eravamo lasciati con due prestazioni non eccellenti da parte della Juventus Women contro il Sassuolo (vittoria per 2-1) e la Florentia (0-0), in cui si era data quasi la sensazione di un momentaneo periodo di calo di condizione. L’attesa risposta è arrivata sul campo dell’Empoli nella gara di andata dei quarti di Coppa Italia: 0-6 il punteggio finale, che vale una seria ipoteca nel passaggio del turno.


Nell’Empoli di Mister Alessandro Pistolesi c’è qualche cambio rispetto alla gara di campionato, mentre è più evidente il turnover messo in atto da Rita Guarino che lascia fuori Giuliani, Hyyrynen, Rosucci, Girelli e Maria Alves. Nel 4-2-3-1 ritrova spazio tra i pali Doris Bacic, poi Salvai, Gama (54’ Sikora), Sembrant e Boattin; Galli, Pedersen (73’ Caruso); Bonansea, Zamanian, Cernoia (62’ Maria Alves) alle spalle dell’unica punta Staskova.


Come al solito la Juventus parte forte e dopo 6 minuti passa in vantaggio: dopo aver avviato l’azione, Zamanian calcia dalla destra con forza, Lugli si oppone ma sulla ribattuta la più rapida è Andrea Staskova che firma lo 0-1. L’Empoli non crea grosse difficoltà e le bianconere si rendono ancora pericolose con un’altra conclusione di Zamanian, questa volta da calcio piazzato. La stessa giocatrice francese al 42’ imbuca di testa Staskova che va via di forza a difensore e portiere e firma il raddoppio. In chiusura di primo tempo arriva il tris firmato Sara Gama: corner corto, cross pennellato di Bonansea e colpo di testa sul palo lungo.

Nella ripresa la gara rimane abbastanza a senso unico e la Juventus dilaga: Boattin recupera palla e lancia Bonansea sulla sinistra. La n°11 se ne va in velocità ed entra in area dalla sinistra servendo ancora Staskova che da due passi mette dentro lo 0-4 oltre alla personale tripletta. Al 75’ trova la rete anche Annahita Zamanian, che calcia sul primo palo dopo una serpentina in area di rigore. Nei minuti finali arriva il definitivo 0-6 ad opera di Linda Sembrant: volèe di prima intenzione su un cross dalla sinistra.

Il punteggio finale ipoteca il passaggio del turno, lasciando una certa tranquillità in vista della gara di ritorno prevista per il 26 febbraio. Ciò che più conta però è il ritrovato feeling con il gol da parte di tutta la squadra (in gol anche due difensori) così come la grande prova di Staskova e Zamanian. La ceca, classe 2000 arrivata in estate, è già andata a segno in tutte e 4 le competizioni a cui la Juventus ha preso parte: Serie A, Coppa Italia, Supercoppa Italiana e UEFA Women’s Champions League. Con le sue grandi doti fisiche unite a ottime capacità tecniche, sarà sicuramente una pedina fondamentale per il presente ed il futuro bianconero. Stesso discorso per la compagna di reparto: esterno rapido e imprevedibile classe 1998, arrivata dal PSG, Zamanian ha già mostrato grande personalità e una certa affinità con il gol. Infine, come già visto nelle precedenti partite, da segnalare anche la crescente condizione di Barbara Bonansea, autrice tra l’altro di due assist impeccabili per le reti di Staskova e Gama.

Domenica 16 febbraio alle 12.30, al campo “Ale&Ricky” dello Juventus Training Center di Vinovo arriverà l’Inter: con il derby d’Italia inizierà per la Juventus un ciclo di 5 partite fondamentali che molto probabilmente deciderà le sorti di questo campionato. Le nerazzurre si sono rinforzate nel corso del mercato invernale e sono cresciute molto in esperienza e coesione tra i reparti, perciò sarà bene lasciare da parte il rotondo 0-3 della gara di andata e scendere in campo con grande determinazione e cattiveria agonistica.

Fino alla fine!

0 visualizzazioni
  • Bianco Instagram Icona

©2019 by Juniverse. Proudly created with Wix.com

Questo sito non è in alcun modo autorizzato o connesso con la Juventus F.C. S.p.A.


This website is in no way authorised or connected with Juventus F.C. S.p.A.