• Frank Lenardon

J-Women: basta un tempo per regolare il Sassuolo.

Rientrate dagli impegni con le rispettive nazionali, le ragazze della Juventus Women riprendono la loro marcia nel campionato di Serie A. Allo Juventus Training Center di Vinovo arriva il Sassuolo. Trainate dalla giovane promessa Haley Bugeja, le neroverdi occupano al momento la seconda piazza in classifica a due sole lunghezze dalla capolista.

Credit: juventus.com

Già indisponibile Gama, poche ore prima della gara Coach Rita Guarino perde anche Cecilia Salvai risultata positiva al Covid19 nel corso dell’ultima serie di tamponi. Il 4-3-3 bianconero si compone così: Giuliani; Lundorf, Hyyrynen, Sembrant, Boattin; Galli (87′ Zamanian), Pedersen, Caruso (76′ Rosucci); Bonansea (46′ Maria Alves), Girelli (70′ Staskova), Cernoia.

Tra le fila neroverdi troviamo una vecchia conoscenza juventina: Martina Lenzini, campionessa d’Italia alla prima stagione bianconera.


In avvio di gara le ospiti si mettono subito in mostra con una conclusione di Pirone deviata in corner, risponde Galli poco dopo dall’interno dell’area in seguito ad un’ottima azione di prima, ma il tentativo è ribattuto in extremis da Philtjens.

Per tutta la prima frazione la sfida pare equilibrata, con un Sassuolo propositivo e una Juve leggermente scollegata tra centrocampo e attacco, con Bonansea e Cernoia che paiono troppo distanti da Cristiana Girelli, lasciata sola a fare a sportellate con la difesa avversaria.

Le occasioni più ghiotte passano dai piedi di Barbara Bonansea e Valentina Cernoia, ma le conclusioni (da fuori area e da calcio piazzato) non incidono sul punteggio. Dall’altra parte della trincea, ci prova di testa Kamila Dubcova, ma il tentativo finisce alto sopra la traversa di Giuliani.

Termina a reti bianche la prima frazione, in cui la Juve non mostra una superiorità così netta ma al contrario sembra essere meno brillante del solito.


Nell’intervallo Rita Guarino scuote la squadra e la ripresa è quasi un monologo bianconero: al 57’ va Cernoia dalla bandierina, Linda Sembrant svetta più in alto di tutti e firma il gol del vantaggio. Il Sassuolo accusa il colpo, e dieci minuti più tardi arriva il raddoppio torinese firmato da Arianna Caruso, che per prima si avventa su un pallone sporco all’interno dell’area di rigore.

Le neroverdi di Mister Piovani provano a reagire con una conclusione da lontano di Lenzini che tuttavia manca lo specchio della porta.

Nel finale le campionesse d’Italia blindano il risultato: al minuto 84 un’azione targata Alves-Galli serve a Cernoia una sorta di rigore in movimento, mentre 5 minuti più tardi arriva il poker di Annahita Zamanian, servita ancora una volta a porta vuota da Maria Alves.


Arianna Caruso - Credit: juventus.com

Si conclude quindi con un netto 4-0 la sfida al vertice della classifica, dove a una Juve inizialmente poco brillante è sufficiente la seconda frazione di gara per rimettere in chiaro le gerarchie del campionato. Le ragazze di Coach Guarino, al netto di alcune defezioni importanti come Gama e Salvai, impiegano un tempo a ritrovare la brillantezza persa nelle settimane di stop per la pausa nazionali, ma nella ripresa confermano, come se ce ne fosse bisogno, che tutti i risultati fin qui ottenuti sono ricchi di merito.


Il tratto distintivo di una grande squadra è da sempre quello di risolvere le partite con la qualità dei singoli nelle giornate in cui non si è al 100% e in cui l’avversario ha preparato bene la gara: ne sono prova il grande stacco di Sembrant per l’1-0 e le azioni in velocità di Maria Alves, il cambio che probabilmente meglio degli altri ha spezzato la gara rilevando una Bonansea leggermente spenta.


In classifica la Juventus Women mantiene le tre lunghezze di vantaggio nei confronti del Milan, mentre il Sassuolo scende al terzo posto a due lunghezze dalle rossonere.


Sabato 14 novembre, le bianconere saranno di scena a San Gimignano in casa della Florentia.


Fino alla fine!

33 visualizzazioni
  • Bianco Instagram Icona
  • YouTube - Bianco Circle

Questo sito non è in alcun modo autorizzato o connesso con la Juventus F.C. S.p.A.


This website is in no way authorised or connected with Juventus F.C. S.p.A.

©2019 by Juniverse. Proudly created with Wix.com