• Redazione

J-Women: 5 su 5!

(di Francesco Lenardon)


Ritorna la Serie A femminile e allo Juventus Training Center di Vinovo arriva per la quinta giornata di campionato l’Hellas Verona di Benedetta Glionna e Sofia Cantore, entrambe di cartellino bianconero in prestito tra le fila veronesi.

Dopo la netta vittoria in Supercoppa ai danni della Fiorentina, Rita Guarino cambia qualcosa nell’ormai consolidato 4-3-3: turno di riposo tra i pali per Laura Giuliani, al suo posto la vice Doris Bacic, nazionale croata. Confermata la difesa a quattro con Hyryynen, Gama, Sembrant e Boattin, mentre a centrocampo insieme a Pedersen e Rosucci c’è Caruso; Aluko e Staskova affiancano la bomber Girelli in avanti. Stesso modulo per le gialloblù di Emiliano Bonazzoli con Gritti in porta, Motta, Meneghini, Zanoletti, Mella; Solow, Bardin (Sardu), Ledri (Pasini); Pirone, Glionna, Baldi (Cantore).


La formazione bianconera poco prima del calcio d'inizio.

Il più celebre motto juventino recita “Fino alla Fine” ma per le nostre ragazze sarebbe più adatto dire “Sin dall’inizio”: al secondo minuto di gioco Arianna Caruso scende sull’out di destra e spara al centro dove tanto per cambiare arriva Cristiana Girelli, che firma di testa la rete dell’1-0. Come nelle scorse gare con Fiorentina ed Inter, le fasi iniziali sono un monologo bianconero: Staskova e ancora Caruso calciano da fuori senza tuttavia cambiare il parziale, ma la formazione juventina è padrona del campo. Al quarto d’ora si vede per la prima volta il Verona con due conclusioni alle stelle di Mella e Glionna. Al minuto 33 la Juventus rimane in 10: Bacic raccoglie il pallone probabilmente fuori area nonostante il fuorigioco segnalato dall’assistente, ed il direttore di gara estrae il cartellino rosso. Coach Guarino sacrifica Aluko per permettere l’ingresso di Giuliani. La punizione che ne deriva viene però spedita sul fondo. Stessa sorte tocca al tentativo di Girelli in seguito alla provvidenziale deviazione di Gritti.

Termina sull’1-0 la prima frazione con la formazione di casa in leggero calo, probabilmente dovuto allo shock dell’espulsione.

In avvio di ripresa è Maria Alves a subentrare a Martina Rosucci: la sua velocità si rivelerà fondamentale per tenere sotto pressione le veronesi ed evitare il forcing. Proprio l’attaccante brasiliana al 63’ viene splendidamente servita da Staskova a centro area, libera di firmare in solitudine il gol del 2-0. Scatenata oggi la Alves, che nel giro di 10 minuti spreca la palla per chiudere il match sparando sopra la traversa un pallonetto abbastanza semplice e un destro da fuori. Nel finale le gialloblù riescono a mantenere un po' di più il possesso del pallone nella metà campo avversaria, complice anche la superiorità numerica, ma (grazie anche all’ingresso di Galli subentrata a Staskova) il muro bianconero risulta insuperabile. Proprio la numero 4 al minuto 88' pesca in area Cristiana Girelli che controlla indisturbata il pallone e firma la rete del 3-0 oltre alla personale doppietta che precede di poco il triplice fischio.

Altra gara dominata dall’armata bianconera, trainata ancora una volta da Girelli che con sette reti (a segno in tutte le giornate sin qui disputate così come in Supercoppa) vola in testa alla classifica marcatori. Nonostante l’uomo in meno la Juventus concede e subisce veramente poco, merito anche della difesa guidata magistralmente da capitan Gama e Sembrant. Prestazione più che positiva per tutte le interpreti. Verona che paga più che altro un'intensità inferiore, dovuta probabilmente all’età media molto bassa della squadra: tuttavia la rosa di Bonazzoli è sicuramente in grado di ambire a buoni piazzamenti nel corso della stagione dato che la qualità non manca assolutamente. Anche oggi a Vinovo sostanziosa cornice di pubblico, sintomo che il campo “Ale e Ricky” comincia ad andare decisamente stretto ad una formazione in grado di attrarre di giornata in giornata un numero sempre superiore di supporter.

Dopo la sosta per le Nazionali, la Juventus Women sarà in scena domenica 17 novembre alle ore 12:30 in casa del Milan secondo in classifica, bloccato oggi sull’1-1 a Firenze. La gara contro l’11 di Ganz darà importanti indicazioni sulla continuità del campionato.

0 visualizzazioni
  • Bianco Instagram Icona

©2019 by Juniverse. Proudly created with Wix.com

Questo sito non è in alcun modo autorizzato o connesso con la Juventus F.C. S.p.A.


This website is in no way authorised or connected with Juventus F.C. S.p.A.