• Andrea Giostra

Il golpe dei Top Club: la folle notte del calcio europeo

18 aprile 2021 - ore 23.00


12 dei più grandi club calcistici al mondo lanciano una vera e propria bomba atomica che sconvolge il sistema: la fondazione di una nuova Lega Europea, la Super Lega.



Le voci si rincorrono tutta la notte, i social implodono letteralmente sulla notizia, che irrompe su tutti i canali di informazione facendoci dimenticare per qualche ora della pandemia.


I tifosi di tutto il mondo, increduli, non riescono a prendere sonno e rincorrono la notizia, seguono gli hashtag, rimbalzano letteralmente da un social all’altro sino a notte fonda.


19 aprile 2021 - ore 7.00


La notte è passata ed ecco i titoloni della carta stampata. Gli opinionisti hanno trascorso la notte in bianco pur di aver pronto il loro prematuro punto di vista. La bomba è esplosa e ora devono essere pronti, feroci e cavalcare l’onda perché, questa notte, è partita una rivoluzione.


Passano le ore ma il clima rimane psicotico: ipotesi di ogni tipo, la Super Lega senza i campionati, con i campionati, con la Champions, senza Champions, radiazione di squadre, esclusioni, sanzioni, roghi, pire, forche esecuzioni e lapidazioni nella pubblica piazza.


La bomba è esplosa e ora tutti se ne sono accorti, tutti ne parlano, tutti vogliono essere protagonisti.


18 aprile 2021 - ore 17.45

Facciamo un passo indietro.


Da pochi minuti Ruslan Malinovskyi ha appena affossato la Juventus, l’Inter si prepara a strappare un punto al Napoli, e tutto pare piuttosto noioso, col senno di poi.


Usando un’espressione inflazionata si potrebbe dire: la quiete prima della tempesta.


Al netto di tutte le valutazioni sulla Super Lega e su quella che potrebbe essere la Rivoluzione Copernicana del calcio moderno, il vero side topic della vicenda è proprio questo: lo tsunami è arrivato silente, senza indiscrezioni, anticipazioni, senza insiders e fonti più o meno attendibili.

Ha squarciato l’aria come un fulmine a ciel sereno.


Incredibile come un progetto di simile portata, che coinvolge 12 tra le squadre più importanti al mondo, sia stato progettato completamente nell’ombra, all’oscuro di tutto e di tutti.


Una regia magistrale, quasi inquietante.

Un vero e proprio Golpe orchestrato nell’ombra.


E ora, venendo al lato bianconero, si spiegano gli incontri a Torino Agnelli-Perez, o le gite del Presidente a Casa Milan. Altro che Ronaldo e Donnarumma.

Si preparava un vero e proprio cataclisma.


Parleremo approfonditamente delle questioni tecniche con i nostri autori, e avvieremo il dibattito su questo processo ormai partito e inesorabilmente inarrestabile.


Ma ora, senza elementi in mano, meglio goderci la cronaca di una domenica fuori dal comune, che ha lasciato il mondo a bocca aperta di fronte ad una “rivoluzione silente”, celata sino all’ultimo istante, e fatta deflagrare in modo assolutamente inaspettato.

Sinceramente, ci sarebbe da farci un best seller o una serie tv. #Thrilling


Restate sintonizzati.

193 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti