• Pasquale Troiano

Bentornato rettangolo verde: Crotone – Juve dopo dieci giorni di ordinaria follia

È dallo Scida di Crotone, stasera ore 20:45, che riparte la stagione della Juventus dopo la burrascosa vicenda del 4 ottobre contro il Napoli (vittoria a tavolino per i bianconeri e 1 punto di penalizzazione al Napoli, che farà ricorso). Ad oggi non si esclude che, in seguito ai ricorsi, quella partita verrà fatta rigiocare. Il vero problema sarà trovare una data disponibile, visto che entrambe le squadre giocano in Europa, e il loro calendario si fa fitto e privo di spazi, anche in vista degli Europei di giugno 2021.



Tornando al campo, ormai dimenticato per via delle mille vicissitudini sanitarie e “giudiziarie”, l’ultima uscita della Vecchia Signora risale al 27 settembre contro la Roma (finì 2-2). Una partita in cui il tecnico bianconero tentò le mosse di Cuadrado terzino sinistro e Kulusevski esterno a tutta fascia, non con ottimi risultati.


Molte cose sono cambiate da allora, a partire dal numero di contagiati tra i calciatori della Serie A in continua evoluzione, con la Juve che non ne è uscita indenne. Ronaldo e McKennie, infatti, sono da poco risultati positivi, e saranno di conseguenza indisponibili fino a quando non riceveranno il via libera per rientrare in gruppo (è necessario il doppio tampone negativo).


A centrocampo mancherà inoltre Ramsey, infortunatosi con la nazionale gallese (siamo alle solite), mentre in attacco è in forte dubbio la presenza di Paulo Dybala, che accusa problemi gastroenterici, e rischia di rimandare nuovamente il suo esordio stagionale.

La sfida di Crotone sembra quindi essere più ostica del previsto, per niente da sottovalutare, con il pericolo dello scivolone dietro l’angolo.

Grande curiosità sulla probabile formazione. Pirlo sta cercando la quadratura del cerchio, e quindi non si escludono - al netto delle assenze - soluzioni tattiche nuove e speriamo efficaci. Del resto, ribadiamolo, le occasioni per sperimentare sono state pressoché nulle.

Con ogni probabilità in difesa saranno confermati Danilo, Bonucci, Chiellini e Cuadrado, con Demiral, reduce da ottime prestazioni in nazionale, che scalpita per avere una chance dal primo minuto. A centrocampo dovrebbe esserci spazio per Bentancur e Arthur (la coppia annunciata da Pirlo post Juve-Roma come quella titolare). In attacco è certa la presenza di Morata, che sarà affiancato da Kulusevski. Sembra, inoltre, scontato l'esordio di Federico Chiesa, forse persino dal primo minuto. C'è sicuramente grande curiosità da parte dei tifosi, non ancora del tutto convinti del suo valore, tecnico ed economico.

Primi problemi di formazione, insomma, per Andrea Pirlo, che dovrà trovare la quadra in un weekend più complicato del previsto. Lo Scida, probabilmente, proprio per tutte le problematiche che presenta, ci dirà di che pasta è fatta questa Juve, speriamo attenta e capace di esaltarsi nelle difficoltà, e non distratta dalle vicende della giustizia sportiva.

42 visualizzazioni
  • Bianco Instagram Icona
  • YouTube - Bianco Circle

Questo sito non è in alcun modo autorizzato o connesso con la Juventus F.C. S.p.A.


This website is in no way authorised or connected with Juventus F.C. S.p.A.

©2019 by Juniverse. Proudly created with Wix.com