• Redazione

Aspettando il sorteggio

(di Pietro Uva)


È terminata con una vittoria per 2-0 contro il Bayer Leverkusen la fase gironi di Champions League 2019/2020 della Juventus. Una prima parte del torneo che i bianconeri hanno superato consolidando il primo posto con 16 punti su 18, in un gruppo di avversarie piuttosto insidioso formato dall'Atletico Madrid, dal Bayer Leverkusen e dal Lokomotiv Mosca. La contendente principale per la vetta del girone era ovviamente l'Atletico, squadra forte, rognosa e con grande esperienza europea. Leverkusen e Lokomotiv però non sono state da meno. I tedeschi hanno esibito un'ottima fase offensiva, palesando allo stesso tempo degli evidenti problemi in fase difensiva, mentre i russi, nonostante la rosa inferiore dal punto di vista qualitativo, hanno sempre trovato il gol contro la Juventus.


Oggi alle 12 a Nyon avverranno i sorteggi per le sedici squadre che giocheranno gli ottavi di finale, e una tra Real Madrid, Borussia Dortmund, Chelsea, Lione e Totthenam fronteggerà la squadra guidata da Maurizio Sarri. Andiamo ad analizzare insieme le nostre possibili avversarie.

REAL MADRID

I blancos hanno chiuso il girone al secondo posto con 11 punti, non convincendo del tutto, trovandosi in grande difficoltà contro una squadra di pari livello come il PSG e rischiando addirittura di perdere in casa contro il modestissimo Brugge. Nonostante ciò la squadra di Zidane è sicuramente una delle più pericolose da affrontare. Hazard, Benzema, Modric, Kroos e Ramos sono solo alcuni dei fuoriclasse in rosa, con tanta esperienza in campo internazionale e soprattutto moltissimi trofei vinti. Non è ovviamente il Real Madrid dei Galácticos però rimane una squadra da temere perché in crescita e perché arrivati a questo punto della stagione iniziano sempre a fare sul serio (ne abbiamo avuto dimostrazione negli ultimi anni). Aria di rivincita per i bianconeri?

CHELSEA

La squadra londinese ha giocato molto bene nella fase a gironi nonostante una fase difensiva non del tutto eccezionale. Gli uomini di Frank Lampard hanno grande tecnica e qualità specialmente a centrocampo, con Jorginho, Kovacic e Kanté che sbagliano veramente poco nella gestione del gioco e nel recupero dei palloni. Il tridente offensivo composto da Willian e dai giovanissimi e letali Pulisic e Abraham, provoca diverse volte problemi alle difese avversarie. Una squadra quindi assolutamente da non sottovalutare, ma che allo stesso tempo compie in quasi ogni partita errori dovuti alla scarsa esperienza e alla giovane età di vari giocatori (fattori che in un ottavo di Champions League potrebbero essere pagati a caro prezzo). L’ultima volta che la Juventus ha incontrato il Chelsea fu nella fase a gironi del 2012-2013, nella quale i bianconeri riuscirono a pareggiare in rimonta a Londra, vincendo poi allo Stadium per 3-0 e facendo chiudere gli inglesi al terzo posto. Ci si può riprovare, non credete?

TOTTENHAM

Passiamo ora ad analizzare l’altra squadra di Londra. Ci si aspettava sicuramente di più dagli Spurs, arrivati in finale contro il Liverpool nella scorsa edizione. Una prima fase di Champions quasi deludente ed un pessimo inizio di campionato hanno portato all’esonero di Pochettino e all’arrivo in panchina di José Mourinho. L’allenatore portoghese ha convogliato nuove energie nella squadra, rivalorizzando un giocatore importante come Alli che con l’allenatore argentino sembrava oramai perso. Il già citato Alli, come Son, Kane, Eriksen e Lucas Moura sono i giocatori da tenere più d’occhio. Giocano con un 4-2-3-1 molto compatto e concreto in fase realizzativa grazie alle grandi doti tecniche di Kane, tra gli attaccanti più forti d'Europa. I londinesi sfruttano molto la fisicità dei centrocampisti e dei difensori centrali. Pur non giocando un calcio spettacolare sono molto insidiosi e non mollano mai… e questo noi juventini lo ricordiamo benissimo!

BORUSSIA DORTMUND

Il Dortmund è un'altra squadra che abbiamo avuto il piacere di affrontare di recente agli ottavi. Una rosa forte ma con grosse carenze a livello difensivo, nonostante la presenza di un giocatore d'esperienza come Hummels. Nelle partite di qualificazione hanno sempre lasciato tantissimo spazio agli avversari e hanno subito diversi gol per distrazioni o errori in marcatura, chiudendo la fase a gironi con un solo clean sheet. Tra i giocatori più pericolosi troviamo Sancho, Reus e Paco Alcácer tutti e tre parte del reparto offensivo. Molto organizzato tatticamente, il Borussia non dà mai punti di riferimento in attacco. Giocando con grande attenzione e pressando molto i loro portatori di palla diventano una squadra da poter battere senza troppi sforzi.

OLYMPIQUE LIONE

I francesi guidati da Rudi Garcia sono arrivati secondi in un girone molto equilibrato, completato da Lipsia, Zenit e Benfica. Rischiando più volte alla fine hanno centrato la qualificazione grazie al pareggio in rimonta contro il Lipsia e alla sconfitta dei russi dello Zenit. Il Lione è ben organizzato, pieno di tanti giocatori talentuosi come Depay, Tousart, Moussa Dembelé, Cornet e il centrocampista classe ’98 Aouar - che piace tantissimo al DS Paratici e fa gola a mezza Europa per le sue qualità. Anche questa è una squadra che subisce diversi gol, ma è devastante in attacco grazie alla classe e all’esperienza di Depay. Molto agile e solido, capace la scorsa stagione di mettere in difficoltà il Barcellona, il Lione ha in casa l’arma in più dei propri tifosi. Giocano senza pressione e questo può essere un fattore a loro favore. I loro talenti possono causare problemi a qualsiasi avversario, ma il loro settimo posto in campionato dimostra discontinuità in risultati e prestazioni. Resta quindi la squadra più “abbordabile” per le prime classificate.

Ovviamente si tratta di avversari tutti molto forti, con i loro pregi e i loro difetti, ma con i quali i bianconeri dovranno dare tutto. Occorre migliorare nel gioco, impiegare la stessa attenzione in difesa che la Juve ha mostrato nelle partite che contano, e concretizzare maggiormente le occasioni da gol, visti i tanti errori fatti da queste squadre a livello difensivo. Sotto a chi tocca!

41 visualizzazioni
  • Bianco Instagram Icona
  • YouTube - Bianco Circle

Questo sito non è in alcun modo autorizzato o connesso con la Juventus F.C. S.p.A.


This website is in no way authorised or connected with Juventus F.C. S.p.A.

©2019 by Juniverse. Proudly created with Wix.com