• Redazione

Jwomen: buona la seconda!

Si è conclusa ormai da qualche settimana la stagione della Juventus Women, con un double che rimarrà nella storia. Le ragazze di coach Guarino si sono confermate campionesse d’Italia con ben diciotto vittorie, due sconfitte e due pareggi, vincendo inoltre la loro prima Coppa Italia Femminile battendo la Fiorentina in finale. «Vincere due competizioni così importanti nella stessa stagione significa cresce, maturare, non accontentarsi e lavorare sodo. C’era una Supercoppa da riscattare e quest’anno era ancora più difficile portare a casa questi risultati». Afferma Guarino a JTv. La stagione della Juventus Women, che ha come obiettivi la vincita del campionato e la crescita del movimento del calcio femminile italiano, inizia con una pesante eliminazione in Champions League contro il Brondby. Discorso diverso in campionato, dove parte molto bene collezionando vittorie contro Chievo, Florentia, Orobica e Roma. Subisce una battuta di arresto contro l’Atalanta Mozzanica dove arriva il primo pareggio e una pesante sconfitta contro il Milan. Nel frattempo, le ragazze di Guarino giocano la loro prima SuperCoppa italiana contro la Fiorentina ma perdono e vedono sfumare la possibilità di vincere il primo trofeo stagionale. Le bianconere però si rialzano e fanno del gruppo il loro punto di forza. Arrivano così una serie impressionante di vittorie contro Pink Bari, Fiorentina, Sassuolo, Tavagnacco e Verona riuscendo così a prendersi il titolo di Campionesse d’inverno. Durante il periodo natalizio è Benedetta Glionna a portarsi a casa il premio “golden girl”, migliore Under-21 della passata stagione - premio che va a parificarsi al “golden boy” - grazie alle sette reti segnate durante la scorsa stagione. Finita la sosta invernale, riparte il campionato e la Juventus colleziona una vittoria dopo l’altra. Un momento sicuramente cruciale per la squadra, ma anche per tutto il movimento del calcio femminile italiano è dato dalla partita Juventus- Fiorentina. Questo match, disputato all’Allianz Stadium, ha registrato non solo il record di presenze allo stadio per una partita di calcio femminile italiano - 39.027 spettatori paganti - ma anche il record di telespettatori medi - 342628, stando a Calcio e Finanza – ed è un segno che la società c’è, che credono in noi. «Giocare in questo stadio è il coronamento di un sogno e per la società è segno di fiducia nelle nostre potenzialità» ha dichiarato Cernoia a Jtv; una vittoria importante siglata da Pedersen che tuttavia non assicura matematicamente lo scudetto alla Juventus. Dopo una partita combattuta e non certo fortunata, arriva una sconfitta pesante contro il Sassuolo che rimette tutto in gioco. Arrivano poi le vittorie contro il Tavagnacco e contro l’Hellas Verona Women a decretare le bianconere vincitrici del secondo scudetto consecutivo. La stagione si chiude definitivamente con la finale di coppa Italia femminile Juve-Fiorentina, disputata a Parma. Grazie alle reti di Petronella Ekroth e di Valentina Cernoia le bianconere si impongono sulla squadra toscana riuscendo così a portarsi a casa anche questo trofeo. Obiettivi stagionali raggiunti con successo, la Juventus ha deciso di omaggiare le ragazze di Guarino facendole sfilare all’Allianz Stadium tra il primo e il secondo tempo di Juventus-Atalanta, questa domenica sera. Le bianconere sono emozionate e pronte a prendersi gli applausi che meritano.

Rita Guarino - FOTO: Juventus FC

19 visualizzazioni
  • Bianco Instagram Icona
  • YouTube - Bianco Circle

Questo sito non è in alcun modo autorizzato o connesso con la Juventus F.C. S.p.A.


This website is in no way authorised or connected with Juventus F.C. S.p.A.

©2019 by Juniverse. Proudly created with Wix.com