• Lino Basso

Juventus Women, comincia la stagione 2020/21: al via la rincorsa al quarto scudetto consecutivo

Aggiornato il: lug 28

Sabato 11 luglio: doveva essere la data di ripartenza della serie A femminile, invece si è tramutata nel giorno ufficiale della nuova stagione della Juventus Women, con una seduta di allenamento dove, finalmente, tutte le calciatrici della rosa attuale potevano allenarsi in gruppo.

Gli strascichi sul terzo scudetto, prima discutibilmente non assegnato poi finalmente conferito sono ormai lontani, e le ragazze di coach Rita Guarino sono al lavoro allo Juventus Training Center di Vinovo per preparare al meglio la nuova stagione che partirà sabato 22 agosto.


Un JTC che, per certi versi, sarà luogo del "ritiro estivo" per questo 2020, date le criticità di poter rispettare, altrove, protocolli sanitari in merito all'emergenza Coronavirus.


Si riparte dunque con l'aggregazione di Alice Ilaria Berti (vice capocannoniere all'ultima Viareggio Women's Cup) e Michela Giordano (convocata diverse volte in prima squadra, dove ha anche realizzato un gol in Coppa Italia contro il Chievo Verona Women), e con le cessioni di Aleksandra "Ola" Sikora (in Norvegia, al Klepp) e di Michela Franco (ancora sconosciuta la sua nuova destinazione).

L’unica operazione di mercato in entrata sin qui effettuata è stato l'acquisto di Matilde Lundorf Skovsen, difensore danese classe 1999.


Si sta dunque preparando una nuova stagione da affrontare, ancora con i favori del pronostico, dove si cercherà di eguagliare un record di quattro scudetti consecutivi appartentente alla Torres, e dove si proverà a centrare uno storico "triplete" (termine tanto caro ad una certa società, ndr) che poteva essere realtà già nella scorsa annata, se non ci fosse stata l'interruzione per la pandemia.





La Juventus Women sarà ancora la squadra da battere ai nastri di partenza, dove le uniche difficoltà si presenteranno con il nuovo format della Supercoppa Italiana, (ancora da decidere) dove ci saranno le principali antagoniste delle juventine, ovvero Milan, Roma e Fiorentina.


Quanto alla Champions League, la dirigenza farà acquisti mirati per cercare di superare almeno l'ostacolo dei sedicesimi di finale, prima che la Uefa Women's Champions League prenda la fisionomia della competizione maschile, con la formazione di gironi che permetteranno alle bianconere di acquisire una massiccia esperienza europea che purtroppo, ad oggi, è l'unica falla di una macchina pressochè perfetta, costruita con cura e con pregevole fattura, resa in poco tempo il punto di riferimento di tutto il calcio femminile italiano.




Sarà sempre difficile ripetersi, specialmente quando si è abituati a vincere, ma la J-Women ha dimostrato più volte di sapersi rialzarsi anche nei momenti di maggiore difficoltà, sbaragliando tutta la concorrenza che le si pone davanti.

Arriveranno sicuramente altre giocatrici che innalzeranno ancora di più il valore di una squadra già fortissima, che nella scorsa stagione si è dimostrata praticamente imbattibile.




Le avversarie saranno sempre più agguerrite, ma le bianconere non saranno da meno. Dopo tre scudetti consecutivi, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana conquistati in questi tre anni, le bianconere non sono ancora sazie di vittorie, ed intendono continuare a riempire la bacheca e a scrivere nuove pagine di storia vincente della Juventus.

Fino alla fine.

0 visualizzazioni
  • Bianco Instagram Icona

©2019 by Juniverse. Proudly created with Wix.com

Questo sito non è in alcun modo autorizzato o connesso con la Juventus F.C. S.p.A.


This website is in no way authorised or connected with Juventus F.C. S.p.A.