• Pasquale Troiano

Coppa Italia, Atalanta – Juventus: non ci si crede, secondo trofeo stagionale per Pirlo

Aggiornato il: giu 7

La Juventus di Andrea Pirlo vince, quasi inaspettatamente, la Coppa Italia. Per la prima volta da dieci anni i bianconeri non partivano favoriti in territorio nazionale. Al cospetto degli uomini del mister bresciano c’era l’Atalanta di Gasperini, che incanta in Italia ed Europa da tre anni e che per il terzo anno consecutivo si è qualificata di diritto alla Champions League.

Mai come in questo match, la Juventus è stata cinica, rapace, aggressiva, decisa, e vincente. Dopo un primo tempo in cui, pur portandosi in vantaggio col mancino morbido quanto preciso di Kulusevski, si è subito il ritmo dei nerazzurri, nella ripresa i bianconeri hanno decisamente cambiato marcia. Sono andati prima vicinissimi al vantaggio con Chiesa che colpisce il palo a tu per tu con Gollini, ma lo stesso Chiesa pochi minuti dopo non ha perdonato, segnando il definitivo 2-1 e dando il cambio a Dybala.

Da lì in poi amministrazione per la Vecchia Signora, c’era da portare a casa il secondo trofeo stagionale, la 14° Coppa Italia, c’era da onorare la maglia, c’era da dimostrare ancora una volta che questa squadra non molla mai, anche quando sembra morta.


Ora testa all’ultima di campionato, c’è il Bologna da affrontare e battere, senza mezze misure, e c’è da sperare in un risultato positivo su uno degli altri campi, verosimilmente proprio da Bergamo, con l’Atalanta che ospiterà il Milan, e che di certo non vorrà farsi scappare la possibilità di chiudere ad uno storico secondo posto, per tenere ancora alta la favola, quella che stasera gli uomini di Pirlo hanno interrotto.


Testa a domenica, FINO ALLA FINE.

50 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti