• Pasquale Troiano

Juve – Milan, vincere non è importante, è l’unica cosa che conta

La Juventus si trova davanti ad un bivio, un vero dentro o fuori per la qualificazione in Champions League. A Torino arriva il Milan di Pioli che in questo 2021 ha fatto dei passi falsi che hanno determinato la perdita di posizioni in classifica, dove le due squadre sono ora appaiate a 69 punti. Per i bianconeri non c’è scelta, vincere è l’unica strada percorribile vista la concorrenza per entrare tra le prime quattro.

Per la prima volta in questa stagione Pirlo avrà tutti a disposizione, ciò gli permetterà di poter ruotare al meglio gli undici in campo con i cinque cambi a disposizione.

Fondamentale il rientro di Chiesa, freccia importantissima nell’arco del mister bresciano. Proprio all’andata, Federico sfoderò una delle sue migliori prestazioni andando anche a segno, su assist magistrale di Dybala.


L’argentino, apparso un po' sottotono nelle ultime uscite, stavolta dovrebbe lasciare spazio a Morata che quindi con ogni probabilità partirà titolare al fianco di Cristiano. Il portoghese, dopo qualche partita a secco, ha rilanciato la Juve ad Udine, ribaltando il match nei minuti finali con una doppietta. Un altro certo della titolarità è Rabiot, subentrato molto bene contro l’Udinese nella ripresa e autore dell’assist per il gol della vittoria di Ronaldo.


Stasera l’Allianz Stadium, con ogni probabilità, ci dirà chi tra Juve e Milan riuscirà a qualificarsi alla prossima Champions League. La squadra sabauda non può più scherzare col fuoco, una sconfitta avrebbe il sapore di fallimento definitivo e totale sulla stagione 2020/2021. Quindi, più che scherzarci, stasera il fuoco dovranno averlo negli occhi, nella testa e nelle gambe, ma soprattutto nel cuore. C’è da sconfiggere il Diavolo.

38 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti