• Nicola

Cosa deciderà mercoledì prossimo il Giudice Sportivo Gerardo Mastrandrea su Juventus-Napoli?

Aggiornato il: ott 11

Anticipo che per chi scrive l'esito è scontato, ovvero 3-0 ma provo a fare chiarezza.


Senza divagare vado alla cronologia degli eventi:

> Il 27 settembre si gioca Napoli - Genoa

> Il 28 Settembre il Genoa annuncia 14 positivi nel gruppo staff e giocatori


Prima della partita.

Un inconsapevole Mattia Perin, positivo al virus, martedì si presenta asintomatico all’allenamento, venerdì 25 sta male, sabato 26 a mezzogiorno arriva la notizia della sua positività.

Sabato sera i risultati dei test alla squadra danno tutti esito negativo tranne che per Schöne, il quale non parte per Napoli insieme a Perin.

La mattina di domenica 27 la squadra parte alle 9:30 per Napoli con chissà quanti altri giocatori asintomatici non testati positivi.

Nella settimana dopo si aggiungono a Perin e Schöne Cassata, Lerager, Marchetti, Melegoni, Pellegrini, Pjaca, Radovanovic, Zappacosta e 4 membri dello staff.


Il 28 settembre viene aggiornato il protocollo, che si rifà a una circolare ministeriale e riporta chiaramente le procedure da seguire.

CIRCOLARE MINISTERIALE (ministero della salute) che dice come comportarsi nei casi di positività.

Ma attenzione che non è nemmeno una novità!

Perché tale circolare (Circolare del Ministero della Salute n 0021463-18/06/2020-DGPREDGPRE-P) è del 18 giugno 2020 - sono 4 pagine di una disarmante semplicità, eccole:








Queste sono le regole e le carte che ha letto il giudice sportivo.

Ma attenzione c'è altro da aggiungere che per me pone una pietra tombale sulla questione, ma torniamo agli eventi.


Un mese prima, esattamente Il 31 Agosto, l'UEFA approva nuove regole per le partite delle nazionali il protocollo Return to Play Protocol v2.

Il 30 Settembre il Genoa chiede il rinvio della gara con il Torino.

Il 1 ottobre c'è il consiglio di Lega straordinario, mentre il 4 ottobre è prevista la partita Juventus - Napoli.


Il consiglio di lega straordinario è chiamato a riempire un vuoto normativo emerso proprio in vista di Genoa - Torino, le norme in materia di prevenzione della Lega Serie A, a differenza dei protocolli europei, non prevedevano un numero massimo di giocatori positivi tale da permettere il rinvio dell’incontro e non stabilivano un piano d’azione in casi estremi come quelli del Genoa.

Il Consiglio ha stabilito all’unanimità, compreso il Presidente del Napoli, (e compreso il presidente della Federazione Medici Sportivi, Casasco) che verranno adottate per tutto il corso della stagione la formule già utilizzate dall’UEFA.

Inoltre ha approvato il rinvio del match Genoa Torino con la sottoscrizione anche di Preziosi, che è importante e lo vediamo nel passaggio successivo.


Cosa dice quindi questo protocollo UEFA, che è diventato il protocollo per i casi di positività dei calciatori?


Prima chiariamo il termine protocollo.

Ha vari significati e grosso modo similari tra loro, ma a noi interessa questo:

Insieme delle norme che regolano lo svolgimento di manifestazioni, visite, ricevimenti ufficiali.


Il Consiglio straordinario della Lega Serie A, oltre al rinvio del match ha previsto, da adesso in poi, l'applicazione delle norme Uefa: se una squadra ha 13 calciatori a disposizione compreso un portiere, la partita si potrà svolgere.

La squadra che non scenderà in campo subirà la sconfitta per 0-3 a tavolino.

Il Consiglio ha inoltre stabilito, nel caso in cui si dovessero registrare in settimana almeno dieci positività nel proprio organico, la possibilità per una volta nell'arco della stagione, di chiedere il rinvio della partita. Nel caso di Genoa-Torino, il club rossoblù ha potuto usufruire di questo opportunità ottenendo il rinvio della partita. Ma non potrà più richiederlo, perché il protocollo UEFA, come detto, prevede una sola richiesta.

L'obbiettivo del protocollo è portare a termine le singole competizioni.

Ora senza voler sminuire le ASL ma in nessuna voce, né circolare ministeriale del 18 giugno 2020, né il protocollo Figc, ne il protocollo UEFA prevede altri enti.

altrimenti che senso avrebbe fare un protocollo?


Vari personaggi e molti media si sono lanciati in varie congetture, accuse, ipotesi.

Quasi sempre contro chi ha applicato l'unico strumento valido, il protocollo.


Mi ripeto: "protocollo - Insieme delle norme che regolano lo svolgimento di manifestazioni, visite, ricevimenti ufficiali".


Detto questo non vedo come il giudice sportivo, che leggerà le carte del Napoli, possa prendere una decisione diversa dal 3 a 0


332 visualizzazioni
  • Bianco Instagram Icona
  • YouTube - Bianco Circle

Questo sito non è in alcun modo autorizzato o connesso con la Juventus F.C. S.p.A.


This website is in no way authorised or connected with Juventus F.C. S.p.A.

©2019 by Juniverse. Proudly created with Wix.com