• Danilo Ceci

È buona la prima per Zauli! La Juve U23 batte la Pergolettese e torna a Torino con 3 punti

Comincia nel migliore dei modi il campionato di serie C 21-22 per i ragazzi dell'U23, reduci da un sofferto successo ai danni della Pergolettese per 2-1.


La stagione ha avuto ufficialmente inizio già una settimana fa, con i bianconeri che hanno superato il primo turno di Coppa Italia di serie C, attraverso una fantastica rimonta ai danni della Pro Sesto. Dallo svantaggio di due reti dopo appena 20 minuti, fino al ribaltone finale nei supplementari, con Miretti che ha siglato il rigore del definitivo 3-2 per i suoi.


Sulla scia positiva della precedente vittoria, la Juve ha affrontato il debutto in campionato con la giusta concentrazione e cattiveria agonistica, unite a quel pizzico di spensieratezza propria dei più giovani.


Dopo tre annate complessivamente positive ma non esaltanti - fatta eccezione per l'esaltante parentesi della Coppa Italia di serie C vinta nel secondo anno con Pecchia in panchina - questa stagione, al suo quarto anno di vita, ci si aspetta dalla Juve U23 un salto di qualità anche a livello di risultati, oltre che nella valorizzazione individuale dei giovani talenti.


Finora si è vivacchiato sempre a metà classifica, ora l'obiettivo è provare a lottare seriamente per la promozione, sebbene si sia ben consci di quanto possa essere difficile.


Un assaggio lo si ha avuto subito con la Pergolettese - squadra sempre rognosa da affrontare - che ha provato a rovinare in tutti i modi la festa ai bianconeri, cercando a più riprese di incattivire la gara e portarla su binari meno qualitativi, a loro più congeniali.


Ma la Juve ha risposto presente, brava a non uscire mai mentalmente dalla gara, interpretandola correttamente in tutte le sue fasi. Aggressiva quando c'era la possibilità di spingersi in avanti, ordinata dietro quando il momento lo richiedeva. Una maturità che stride con l'età media della formazione scesa oggi in campo, piena di ragazzi del 2002 e 2003.


Proprio un 2003, Fabio Miretti, è stato il protagonista assoluto del trionfo juventino.

Da molti considerato l'erede di Claudio Marchisio, il ragazzo ha dato prova del suo vastissimo bagaglio di qualità, regalando lampi di classe per fini intenditori.


La sua rete del momentaneo 1-0 è un'autentica gioia per gli occhi:

partendo dalla trequarti di sinistra, si accentra saltando secco un avversario, e scarica dal limite dell'area uno splendido destro a giro che si infila all'angolino alto alle spalle del portiere.


Convincente la prestazione di Nikola Sekulov, 2002 dotato di capacità fisiche e atletiche invidiabili, autentica spina nel fianco per i padroni di casa con i suoi strappi in velocità.


Un muro Koni De Winter, difensore centrale belga più volte impiegato da Max Allegri con la prima squadra durante le amichevoli estive. Puntuale in tutte le chiusure, mai in affanno negli anticipi palla a terra, né tantomeno nei contrasti aerei.


Buona la prova di Tommaso Barbieri, terzino alla sua seconda stagione in bianconero, attento in fase difensiva e propositivo il giusto davanti.


Deludente Soule, il talento forse più atteso dell'u23 insieme a Miretti, autore di una prova molto al di sotto delle sue possibilità.


Brillano i due senatori, gli unici fuori quota rimasti in rosa:


Da Fabrizio Poli, difensore centrale 32enne arrivato in estate dall'Entella e subito promosso capitano. L'ex Carpi ha infuso sicurezza a tutto il reparto e ha respinto al mittente tutti gli assalti avversari.


Fino a Brighenti in modalità match winner, autore del gol del definitivo 2-1. Scaltro nello sfruttare il lob di Zuelli, l'attaccante veneto scappa via alla linea difensiva della Pergolettese e infila sotto l'ascella del portiere un beffardo sinistro rasoterra.



La squadra regge durante gli assalti finali dei gialloblù e, grazie al prezioso contributo di Israel tra i pali, tiene botta fino al fischio finale.


+3 in campionato, Zauli può sorridere.

Ma guai a distrarsi, sabato c'è già la Triestina.


Pergolettese-Juventus U23 1-2:


Reti: 37′ Miretti, 58′ Zennaro, 73′ Brighenti


Pergolettese (4-3-3): Soncin; Piccardo (28′ Girelli), Lambrughi, Lucenti, Villa; Ariti, Varas, Zennaro (65′ Palermo, 69′ Perseu); Bariti, Guiu Villanova (65′ Moreo), Morello. A disp. Labruzzo, Ferrara, Alari, Bresciani, Cancello, Vitalucci, Fanni, Verzeni. All. Lucchini


Juventus U23 (4-3-3): Israel; Barbieri, De Winter, Poli, Anzolin (82′ Ntenda); Sersanti, Leone (62’Zuelli), Miretti; Soulè (62′ Akè), Cudrig (69′ Pecorino), Sekulov (69′ Brighenti). A disp. Garofani, Raina, Leo, Stramaccioni, Riccio, Palumbo, Clemenza. All. Zauli

51 visualizzazioni0 commenti